Sonia Damiano


Damiano Sonia

Originaria di Montesarchio, nata a Benevento il 12/03/1973, dipendente del Ministero dell’Interno, laureata in Giurisprudenza e dottorato in diritto canonico, conseguendo l’abilitazione alla professione forense per lo Stato Italiano e per la Città del Vaticano.

Il mio impegno in politica  è di  essere parte attiva  e non passiva. Essere presente per fare del bene al mio paese.

Basta lamentarsi ma costruire. Voglio molto bene al mio Paese e non voglio vederlo morire, ma risplendere.

È necessario riprenderci la nostra identità, recuperare quello che si ha, non dobbiamo fare chi sa che grandi opere, ma per questo è  richiesta una oculata politica da parte dei poteri pubblici, una politica impegnata a vantaggio del popolo di Montesarchio.

Guardo:

  • ai giovani permettere loro l’inserimento qualificato nel mondo del lavoro allo scopo di proteggerli contro la solitudine, il sentimento d’abbandono, la disperazione, che minano ogni capacità di risorsa morale, ma anche per difenderli contro la situazione malsana in cui si trovano. Inoltre, occorre, soprattutto per i giovani, moltiplicare i luoghi atti ad accoglierli.
  • È l’istituzione che deve farsi garante del giovane, per non lasciarlo solo.
    È  fondamentale impostare una politica per creare lavoro che sia all’altezza delle prossime sfide e per questo è necessario OTTENERE i fondi, ma  in particolare guardare all’Europa ai fondi europei.
  • alle famiglie, la famiglia è il luogo d’incontro di più generazioni che si aiutano vicendevolmente ad acquistare una sapienza più grande e ad armonizzare i diritti delle persone con le altre esigenze della vita sociale. Sono  necessari sostegni morali ed economici per le famiglie in difficoltà,   ma soprattutto sostegni a quelle famiglie che ogni giorno devono prendersi cura dei loro cari che sono ammalati. E poi le mamme che sono le manager della loro azienda ossia della propria casa, nelle loro mani è riposto tutto. Una buona mamma cresce un buon figlio che contribuisce a sua volta ad una buona e sana società.
  • agli anziani, prendersi cura di loro perché rappresentano la saggezza e grande tesoro per i giovani. Occorre  realizzare  una cooperativa di servizi, assistenza  domiciliare soprattutto per quelli malati e disabili attraverso un’ assistenza infermieristica gratuita. Ed è anche necessario un primo soccorso per i bisogni sanitari urgenti.

 

  • al mio paese, così suggestivo e si anche misterioso che deve essere scoperto con tutte le sue bellezze, le sue risorse, le sue qualità e la sua gente.

 

Ecco questo è il mio cuore, questo è quello che mi spinge a scendere in campo.