Scegliamo un Comune che stimoli i giovani e migliori la qualità delle nostre vite

È necessario stimolare la partecipazione dei giovani alla vita sociale, culturale e politica, coinvolgendoli in progetti che li rendano protagonisti ancor prima che destinatari di iniziative specifiche, e con l’organizzazione di eventi culturali e  musicali in piazza, come festival e fiere tematiche, in collaborazione con le associazioni presenti sul territorio, basati su iniziative e risorse locali.

Quanto fatto

  • La biblioteca comunale, grazie al lavoro di questa Amministrazione, è diventata un punto di riferimento per i giovani e per le attività culturali della città, con il contributo di volontari senior appassionati della storia locale
  • Cittadinanza onoraria al Prof. Gerard Delille , storico e sociologo francese , autore del volume scritto all’inizio degli anni ’70 “Crescita e crisi di una società rurale – Montesarchio e la Valle Caudina tra il Seicento e il Settecento”
  • È stato realizzato il primo step della Wifi gratuita cittadina pubblicizzata che, oltre a garantire connessione internet gratuita per tutti i cittadini dotati di smartphone o tablet registrati sul sito del comune. La rete è attiva in piazza Carlo Poerio, Piazza Umberto I, Via Amendola, Villa Comunale, Chiostro comunale.
  • È stato avviato il progetto per il rifacimento del campo Sportivo in vista delle prossime Universiadi 2019, con un appalto in corso per complessivi euro 1.500.000,00.
  • È stato approvato il progetto “Caudium Vive” per 2.000.000,00, già finanziato, che prevede all’interno di una programmazione di inclusione integrata la creazione di un polo artistico-culturale da insediare presso il Convento delle clarisse, la gestione dei servizi di accoglienza presso la Torre, l’istituzione del centro antiviolenza presso l’ex macello, dei campetti sportivi presso l’istituto delle scuole elementari e l’istituto delle scuole medie, la realizzazione di attività artigianali, turistiche e commerciali nel centro storico.
  • Il recupero del Centro Storico, attraverso il rifacimento delle urbanizzazioni primarie, ormai in corso di appalto,  per euro 2.600.000,00 , con il rifacimento delle vie di accesso al centro storico come Via Roma, Via S. Antonio Grasso, Via Granatelle, Via Biancolelle, Via Pozzillo, Via Elce e la parte alta di Piazza Umberto I. L’intervento prevede anche l’ammodernamento della Villa Comunale.
  • Un cartello unico e annuale per la  programmazione degli  eventi sociali e culturali, sempre assistita da finanziamenti POC, richiesti e concessi dalla Regione Campania

Quanto faremo

  • Si avvierà un progetto per raccordare tutte le associazioni che, con molteplicità di espressioni, valorizzano l’identità, la cultura, lo sport e la storia di Montesarchio. Saranno incentivati i rapporti con l’Università del Sannio per realizzare un appuntamento culturale di rilievo e respiro nazionale con i giovani studenti, italiani e Erasmus.
  • Valorizzazione in collaborazione con il MiBACT del Museo del Sannio Caudino attraverso la continuazione di mostre eccezionali come Rosso Immaginario e la organizzazione di nuove mostre e eventi culturali di rilievo nazionale ed internazionale,
  • Potenziamento del cartellone annuale degli eventi, attraverso il finanziamento comunale e attraverso il POC, con il rilancio dell’evento Giorni al borgo e il proseguimento degli eventi legati ai “Borghi più belli d’Italia” . Lancio di eventi di animazione socio-culturale in collaborazione con il Gal Taburno.
  • Potenziamento della Biblioteca Comunale con interventi di ristrutturazione e manutenzione;
  • attivazione di tutte le misure del P.O.R. Campania, anche con privati proprietari, per ristrutturare e migliorre l’aspetto ed esaltare la bellezza del centro urbano e storico, con politiche di Beautification (abbellimento, piano colore, facciate, balconi e fioriere)
  • Avvio di un Urban Center che fungerà da incubatore e catalizzatore di idee e progetti per le attività culturali, turistiche, sociali ed economiche dell’intero tessuto cittadino.
  • Istituzione di servizi sulla base della Valle Caudina che prevedano collegamenti tra il centro cittadino ed il centro storico, per il reciproco potenziamento. Un servizio di mobilità con minibus e bike sharing che unisca i centri della Valle Caudina e in maniera primaria nei fine settimana il Centro Storico.
  • Istituzione di un centro polivalente per i giovani, dove si possano realizzare progetti musicali, cinematografici, teatrali e sociali con spazi altamente tecnologici per creare software o video con realtà aumentata.
  • Potenziamento dei servizi legati alla unione dei comuni “Città Caudina” , da finanziare con il ricorso a bandi regionali, nazionali e comunitari, a cui partecipare in maniera unitaria e congiunta con tutti i comuni della Valle Caudina.