Scegliamo un Comune che dia respiro al nostro territorio

L’attenzione di “Scegliamo Montesarchio” verso l’ambiente è stato uno dei punti primari dell’attività amministrativa, in quanto condizione imprescindibile per puntare al miglioramento della qualità della vita e ad una corretta crescita della nostra comunità.

Quanto è stato fatto

  • Adozione del Puc (Piano Urbanistico Comunale) a misura di cittadino, rispettoso dei vincoli sovraordinati e delle recenti disposizioni legislative, che consentirà un coordinato sviluppo del territorio comunale.
  • Ammodernamento del sistema di illuminazione urbano e di illuminazione dei monumenti cittadini attraverso la sostituzione delle lampadine ad incandescenza con lampadine a led, per ottenere benefici di risparmio energetico (- 85% di consumi) e maggiore valorizzazione dello skyline cittadino.
  • Con l’87% di riciclo per raccolta differenziata , Montesarchio è stata più volte premiata come comune riciclone ed è diventato un fiore all’occhiello per tutta la Campania, grazie al progetto avviato in collaborazione con la Sogesi. Inoltre, la razionalizzazione dell’isola ecologica ha consentito al Comune di Montesarchio di essere modello di emulazione per gli altri comuni della regione
  • Approvazione del progetto di bonifica della vecchia discarica Tora Badia, con un appalto di oltre euro 5.000.000,00, che assicurerà la bonifica e la messa in sicurezza  di una zona per troppo tempo compromessa dal punto di vista ambientale.
  • Sistemazione in maniera definitiva l’intero sistema fognario, con particolare attenzione alle zone periferiche, che troppo spesso sono state abbandonate a una condizione poco vicina a una realtà moderna e evoluta come la nostra.
  • Realizzazione del primo lotto di ampliamento del cimitero, che ha consentito, attraverso la gestione interna e sostenibile delle risorse , la sostituzione delle luci che illuminano i loculi con lampadine a led.
  • Ricapitalizzazione della società Patto Territoriale di Benevento, e successivo finanziamento di euro 1.500.000,00, per le infrastrutture dell’area PIP e potenziamento delle strutture secondarie.
  • Istituita alla frazione Tufara abbiamo la nuova scuola materna e aperta la prima classe elementare.
  • Finanziamento con spesa corrente di numerosi interventi di manutenzione straordinaria nelle scuole primarie, sul sistema viario e sul vecchio sistema viario.

Quanto faremo

  • Rigenerazione e riprogrammazione dell’area industriale attraverso l’attuazione del PUC,con particolare attenzione allo sviluppo e alla valorizzazione dei servizi e la creazione di percorsi per la mobilità sostenibile come piste ciclabili percorsi salute.
  • Acquisizione e riconversione, dopo la bonifica, dell’area Agip di via Napoli, come previsto nel nuovo PUC, con la realizzazione di un terminal bus che favorirà le ditte di trasporto locale, parcheggio auto, zona verde attrezzata ed info point a servizio dei flussi turistici in entrata.
  • Riconversione delle strutture pubbliche attualmente in dismissione in strutture idonee all’erogazione di servizi, come l’ex Scuola Cirignano in fase di appalto per euro 350.00,00 e l’ex edificio delle poste in fase di appalto per euro 570.000,00.
  • Ammodernamento e abbattimento delle barriere architettoniche nel complesso di Palazzo S. Francesco, sede del Comune, con rifacimento dell’antico chiostro e della facciata della chiesa adiacente, già in fase di appalto, per l’importo di euro 500.000,00.
  • Realizzazione della casetta dell’acqua per ottimizzare il riciclo riducendo il consumo di bottiglie di plastica.
  • Messa in sicurezza dei tratti stradali ad alto rischio attraverso impianti di canalizzazione e miglioramento della visibilità notturna.
  • Attivazione, attraverso i canali istituzionali della Prefettura, un tavolo per la bonifica della discarica per l’emergenza rifiuti di Tre Ponti. Il comune ha già avviato le indagini preliminari e ha avuto finanziato lo studio per la caratterizzazione dei rifiuti.
  • Il finanziamento del Ministero dell’Ambiente per l’ efficientamento energetico per l’immobile del Convento delle Clarisse e delle aree esterne per euro 2.000.000,00, in fase di appalto, renderà fruibile in maniera definitiva uno dei complessi monumentali più belli della nostra città.
  • Il finanziamento del Ministero dell’Ambiente per l’efficientamento energetico per euro 1.500.000,00, in fase di appalto, riqualificherà l’immobile dell’ex istituto professionale Ugo Foscolo di via Vitulanese, ove allocare laboratori scolastici e sala conferenze.
  • Il finanziamento richiesto ai fini della certificazione antisismica per le scuole medie di via Vitulanese, della Scuola di  Varoni, del Latonuovo e del Plesso principale delle Scuole Elementari di via Matteotti ne riqualificherà in termini antisismici le strutture;
  • L’istituto E. Fermi, di proprietà del comune di Montesarchio, ha ottenuto attraverso la Provincia di Benevento un finanziamento di 1.500.000,00 e di euro  000,00 per il completamento dell’annesso Auditorium E. De Filippo, che consentirà  di adibirlo a Teatro Comunale.
  • Particolare attenzione sarà dedicata all’arredo e al decoro urbano , e alle  iniziative tese ad esaltare la caratteristica bellezza del nostro territorio.